AZZURRA

Porto Cervo, 12 maggio 2010 - La mitica Azzurra ’83, il 12 Metri che condusse l’Italia al suo debutto in Coppa America piazzandosi terza alla Louis Vuitton Cup del 1983, è da oggi esposta agli arrivi dell’aeroporto Olbia Costa Smeralda.

Dopo la conclusione del NavigaMI, Salone Nautico svoltosi di recente sulle sponde del Naviglio Grande di Milano, Azzurra ’83 è stata trasportata via nave in Sardegna. Il restauro di Azzurra, commissionato nel 2009 dallo YCCS al Cantiere Maxi Dolphin è durato nove mesi e seimila ore di lavoro e la barca è stata riportata allo splendore di un tempo.

Azzurra ’83, icona della vela italiana, accoglierà tutti gli appassionati che verranno a sostenere le imprese del nuovo team Azzurra durante la prossima tappa del Louis Vuitton Trophy, in programma a La Maddalena dal 22 maggio al 6 giugno 2010.

La storia di Azzurra ‘83

Era il 1983 e in Italia nacque Azzurra, scafo appartenente alla classe dei 12 Metri Stazza Internazionale e progettato dal team di Andrea Vallicelli. Una barca voluta da S.A. l’Aga Khan e da Gianni Agnelli, che ottenne risultati agonistici oltre ogni aspettativa. Azzurra, portacolori dello Yacht Club Costa Smeralda, scese in acqua il 19 luglio 1982 a Pesaro e iniziò la sua avventura il 18 giugno 1983 a Newport, nel Rhode Island (USA). All’esordio di un sindacato italiano in Coppa America, Azzurra si classificò terza alla Louis Vuitton Cup vincendo 24 regate sulle 49 disputate. Fu Australia II, condotta dallo skipper John Bertrand, a vincere la Coppa America ponendo fine al predominio del New York Yacht Club durato ben 132 anni. Il risultato di Azzurra e le imprese dello skipper Cino Ricci e del timoniere Mauro Pelaschier, ebbero il grande pregio di far scoprire la vela al grande pubblico italiano. Azzurra fu il primo, vero grande amore, quello che non si scorda mai.

Scheda tecnica Azzurra ‘83

Numero velico - I 4

LOA: 19.98m

LWL: 13.87m

Baglio: 3.81m

Pescaggio: 2.71m

Altezza albero: 25.18m

Dislocamento: 25.650 tonnellate

Superficie velica: 166.85m2

Spinnaker: 280m2

Scafo, albero e boma: alluminio

Il restauro di Azzurra ‘83

I lavori di restauro di Azzurra furono commissionati nel 2009 dallo Yacht Club Costa Smeralda, proprietario dello scafo, al Cantiere Maxi Dolphin. Vittorio Moretti, titolare di Maxi Dolphin e socio dello YCCS, ha accolto con entusiasmo la sfida di riportare allo splendore originario la mitica imbarcazione. Il restauro di Azzurra è durato nove mesi e seimila ore di lavoro; lo scafo è stato completamente ristuccato con un materiale a matrice epossidica. La superficie è stata riverniciata ricreando il caratteristico colore originale grazie ad un campione trovato negli archivi dello studio Vallicelli. È stato necessario analizzare attentamente le immagini e disegni di Azzurra al momento del varo per riportare l’attrezzatura di coperta allo stato originario; quest’ultima, ossidatasi nel tempo, è stata smontata, rianodizzata e rilucidata; altri elementi, andati dispersi, sono stati fedelmente riprodotti.

Il ritorno di Azzurra

Il nuovo team Azzurra ha debuttato al Louis Vuitton Trophy di Nizza nel novembre 2009, superando tutte le aspettative e conquistando la vittoria della prima tappa di questo prestigioso circuito internazionale, che vede impegnati i migliori skipper di match racing al mondo. Nella seconda tappa del Louis Vuitton Trophy, svoltosi a Auckland, in Nuova Zelanda nel marzo 2010, il team Azzurra non è riuscito a ripetere il successo di Nizza, ma ha conquista un ottimo terzo posto dopo aver combattuto una lunga serie di appassionanti match. Il prossimo appuntamento per Azzurra è la tappa del Louis Vuitton Trophy che si svolgerà a La Maddalena dal 22 maggio al 6 giugno 2010. I programmi futuri del team prevedono anche la partecipazione alle altre due tappe di questo circuito mondiale che si disputeranno a Dubai (13-28 novembre 2010) e Hong Kong (9-24 gennaio 2011).

Il team Azzurra partecipa anche alle regate del circuito internazionale di match racing, tra cui il prestigioso World Match Racing Tour.

Per ulteriori informazioni siete pregati di contattare l'ufficio stampa o visitare il sito www.azzurra.it

Azzurra Press Office

Tel +39 0789 902200

Fax +39 0789 91213

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

www.azzurra.it